Come nei film

FilmReel(ForUseOnBW.com)

“Ma perché non funziona tutto come nei film? Perché gli estranei in metropolitana, invece che limitarsi a guardarti, non attaccano bottone dicendoti che hai un sorriso bellissimo? Perché dopo trent’anni, in un caffé del centro, non rincontri mai la persona per cui hai lottato? Perché le madri fanno fatica a capire i propri figli e i padri ad accettarli? Perché la frase giusta arriva sempre durante il momento sbagliato? Perché non ti capita mai di correre sotto la pioggia, di arrivare davanti al portone di qualcuno, farlo scendere, scusarti e iniziare a parlare a vanvera per poi trovarti labbra a labbra e sentirti dire: ‘non importa, l’importante è che sei qui’? Perché non vieni mai svegliato durante la notte da una voce al telefono che ti dice: ‘non ti ho mai dimenticato’? Se fossimo più coraggiosi, più irrazionali, più combattivi, più estrosi, più sicuri e se fossimo meno orgogliosi, meno vergognosi, meno fragili, sono sicura che non dovremmo pagare nessun biglietto del cinema per vedere persone che fanno e dicono ciò che non abbiamo il coraggio di esternare, per vedere persone che amano come noi non riusciamo, per vedere persone che ci rappresentano, per vedere persone che, fingendo, riescono ad essere più sincere di noi.”

[David Grossman – Qualcuno con cui correre]

Il luogo in cui ti voglio amare

Là in fondo al prato, all’ombra del pino

c’è un letto d’erba, un soffice cuscino

il capo tuo posa e chiudi gli occhi stanchi

quando li riaprirai, il sole avrai davanti.

Qui sei al sicuro, qui sei al calduccio,

qui le margherite ti proteggon da ogni cruccio,

qui sogna dolci sogni che il domani farà avverare

qui è il luogo in cui ti voglio amare.

tumblr_m0j0cbhxql1qer1vyo1_500__2

Special destinies

“There are some people—people the universe seems to have singled out for special destinies. Special favors and special torments. God knows we’re all drawn toward what’s beautiful and broken; I have been, but some people cannot be fixed. Or if they can be, it’s only by love and sacrifice so great that it destroys the giver.”

love_rune___shadowhunters_by_myvanillasky-d5v6epl

“Ci sono certe persone alle quali l’universo sembra aver riservato un destino speciale. Speciale nei vantaggi e speciale nei tormenti. Dio sa quanto tutti noi siamo attratti da ciò che è bello e dannato. Io stesso sono stato così, ma alcuni non possono essere cambiati. O, se succede, è solo grazie a un amore e un sacrificio così grandi da distruggere chi lo dona.”

[Magnus Bane]

From: “The Mortal Instruments – City of Lost Souls”

By Cassandra Clare

Voglio

“Sono solo al mondo, eppure non abbastanza solo da rendere sacra ogni ora. Sono umile in questo mondo, eppure non abbastanza umile da essere per te soltanto un oggetto, penetrante, misterioso. Voglio la mia volontà, e voglio assecondarla, mentre si traduce in azione. E voglio, in questi tempi silenziosi e a tratti incerti, stare con qualcuno che sappia, altrimenti da solo. Voglio riflettere su di te ogni cosa, e non voglio mai essere o troppo cieco o troppo vecchio per conservare al mio interno la tua profonda immagine vacillante. Voglio aprirmi. Non voglio ripiegarmi da qualche parte. Perché lì, dove mi chiudo, sono una bugia di me stesso.”

Poesie, Rainer Maria Rilke

539298_528002837243396_461865117_n

Confessioni

Mi stupivo che gli altri mortali vivessero, se egli, amato da me come non avesse mai a morire, era morto; e più ancora, che io vivessi se era morto colui del quale ero un altro me stesso, mi stupivo. Bene fu definito da un tale il suo amico “la metà dell’anima sua”. Io sentii che la mia anima e la sua erano state “un’anima sola in due corpi”; perciò la vita mi faceva orrore, poiché non volevo vivere a mezzo, e perciò forse temevo di morire, per non far morire del tutto chi avevo molto amato.

Sant’Agostino – Confessioni, Libro IV

Books

tumblr_ml3s6qRt7J1rjhc7co1_250tumblr_ml3s6qRt7J1rjhc7co3_250

“We live and breathe words. …. It was books that made me feel that perhaps I was not completely alone. They could be honest with me, and I with them. Reading your words, what you wrote, how you were lonely sometimes and afraid, but always brave; the way you saw the world, its colors and textures and sounds, I felt–I felt the way you thought, hoped, felt, dreamt. I felt I was dreaming and thinking and feeling with you. I dreamed what you dreamed, wanted what you wanted–and then I realized that truly I just wanted you.”       [Will Herondale]

SONY DSCtumblr_ml3s6qRt7J1rjhc7co6_250

 

From: “The Infernal Devices – Clockwork Prince” by Cassandra Clare

Il ragazzo del pane

Farfuglio. Non ci so fare come Peeta con le parole. E mentre sto parlando, l’idea di perderlo davvero mi colpisce di nuovo e mi rendo conto che non voglio assolutamente che muoia. E non è per gli sponsor. Non è per ciò che accadrà a casa. Non è solo che non voglio restare sola. È per lui. Non voglio perdere il ragazzo del pane.

Hunger Games – by Susanne Collins

tumblr_mdanqhLeNw1rz2cbjo1_500